Pagelle 17a, Real Villasanta-Stella Rossa 5-2

by Redazione

Buio 7: Sul 4-2, compie i soliti due miracoli che fanno cadere le ultime speranze di rimonta. Il 10 ottobre in occasione del trentasettesimo compleanno, i fedeli vedranno rinnovato il fenomeno della liquefazione del suo colesterolo.
Alfre 6: rischia un paio di palettate, ma tutto sommato sbaglia poco o nulla, in totale tocca due palloni nel riscaldamento. A fine partita, compagni e spettatori ricevono il Nobel per la Pace, per aver sopportato il continuo borbottio dell’agile difensore biancoverde.
Sarlino 6.5: recuperato all’ultimo dopo gli impegni sanremesi. Grande delusione nel suo entourage, la canzone che ha presentato in coppia con Al Bano non ha superato i controlli Asl. Ultimo posto e multa salatissima per l’erede del Terence.
Cairo 8: partitone sontuoso, difesa impeccabile e doppietta dagli undici metri. Niente male per il centralone con i piedi in gres porcellanato. Lo zoom della sua foto, che impazza sui social, verrà venduto in farmacia come anticoncezionale.
Pinto 7: nei primi dieci minuti meriterebbe di indossare una cintura esplosiva. Poi pesca Ceri da 96 metri con un super assist che il compagno scaraventa in rete, prende fiducia e gioca la sua miglior partita da quando è al Real.
Shaq 6: gioca con un tutore sul pene, dopo aver visto la sitcom 3 uteri in affitto.
Loris 7.5: il principe di velasca si è ripreso lo scettro, ottimo in fase di contenimento e bravo a ribaltare l’azione. Rinato dopo aver letto il libro Salvini, follia e coraggio per cambiare il paese, prefazione di Antonio Amelio.
Moio 7: gode della stima di tutti gli avversari, lui se ne frega e si butta nella mischia. Come Thor, agita il leggendario randello, forgiato con le tibie dei suoi avversari.
Ceri 7.5: tornato dalla Australia in treno, è visibilmente stanco. Poi però si accende, Pinto gli serve un assist al bacio che lui trasforma in gol con uno splendido tiro al volo che piega le mani al portiere.
Colo 6.5: che dire di lui, giocatore importantissimo, pressa, difende palla e apre gli spazi per i compagni.
Fava 8.5: mostruoso, si guadagna due rigori e segna il 3 a 2. Nel mezzo fa salire la squadra e prende falli a ripetizione. La serpentina che porta al primo rigore è un misto tra Alberto Tomba e Jonah Lomu, salta tutta la difesa e pure il portiere prima di essere abbattuto a un passo dalla gloria. Inspiegabile, visto che negli allenamenti viene staccato anche dal Tara, nonostante sia in stato interessante.

Comu 6: entra per Shaq, tira un paio di elastici sul collo dell’arbitro e scappa felice.
Mirko 7: quindici minuti di calcio, imprendibile per tutti, segna il cinque a due con uno splendido gol a giro, dopo aver saltato un paio di avversari. Denunciato per molestie
Giò π: alla seconda sgroppata sulla fascia viene preso sottobraccio da un avversario che premurosamente lo fa accomodare sul divano. Coperta di pile, boule dell’acqua calda e catetere vescicale.


About the Author


Redazione


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *