1a Coppa, Real Villasanta-Carioca (VA) 5-0

by Corrado Tremolada

Buio sv: Poco impegnato, passa il tempo canticchiando un pezzo di Celentano, con Cairo e Ricky a fargli da coro :” Soli nella campagna “Viola” Col vento che ti spettina un po’ stesa sul fieno mentre il sola va giù…una stella sul prato sei tu! “Viola” Dormono le farfalle….
Alfre 7: La contemporanea assenza di Mauro, Davide, Federico, Mattia, Aldo, Massimo, Gualtiero, Sergio, Stefano, Raffaele, Rocco, Quirino, Ovidio, Josè, gli concede un’occasione da titolare. Dopo aver rotto il fiato, dal sessantesimo si produce in folgoranti proiezioni offensive, che Abate, Calabria muti. Butta 4 o 5 palloni a cazzo in area, con uno addirittura sfiora il gol, ma sarebbe stato troppo.
Ricky 6: Canta fuori dal coro e Cairo si incazza, si incazza per davvero spaccandogli il microfono sulle tibie.
Cairo 6: Sbaglia l’ennesimo rigore, dopo i sette sbagliati nel cortile di Via Volta, i quattro alle panche e quello ben parato da Omar Mohamed il kebabbaro ai parcheggi di Monza.
Micky 7: A pranzo il Professor Tony Birkermaier gli fa rivivere il dramma di Fantozzi con le polpette di bavaria. Lui costretto a una scialba pasta al sugo, mentre il luminare si scofana un piattone di spaghetti con alici, tre polli fritti nel Castrol Edge, torta alla crema, sorbetto, caffè, ammazzacaffè. Il tutto terminato con leccata di dita e pulizia sommaria dei denti con l’unghia uncinata.  
Shaq 6: A volte indeciso come Lapo davanti a un piatto caldo o un trans. Con un po’ di fiducia in più potrà fare grande cose.
Loris 7: Il ragazzo ha voglia, inizio stagione alla grande. Vero leader in campo e fuori, dove, con la sua diabolica penna Bic sputa palline di carta salivate al Tara.  
Poli 2/7: 
Aveva detto:”Datemi il tempo di ambientarmi e vi stupirò” sono passati tre mesi, ma nessun stupore. A  parte i due assist casuali si rifà al bar bevendo qualsiasi cosa gli passi sotto il naso. Dopo aver tampinato bidoni dell’umido, minorenni, cougar, cani, gatti e altri esseri viventi dalla dubbia sessualità. Passa la notte steso sul bancone.
Andrea V 7: Apre le marcature dopo aver sbagliato, insieme ai compagni, almeno 65 gol. Fa venire il mal di testa a tutta la difesa ma soprattutto a Poli. A differenza del compagno lui punta le granny, metodo scientifico, si apposta fuori dal parrucchiere, appena la preda mette la testa fuori dalla porta lui scatta e cerca di conquistarla offrendo biscotti al burro, nella rigorosa confezione in latta.    
Fava 6.5: Se fosse per i gol sbagliati, a fine partita avrebbe dovuto consegnare la borsa e cambiare sport. Sbaglia l’impossibile, poi timbra il cartellino ma è troppo tardi. Il padre ha già avviato le pratiche di disconoscimento, e nel frattempo lo ha tolto dallo stato di famiglia e dalla targhetta del citofono.
Teo 7.5: Doppietta e tanto altro, solo un eccesso di improvvido  e ingiustificato altruismo non lo porta a segnarne altri 3.
Giò 8: 42 anni e non sentirli, prima spara un pallone su Marte, ma alla seconda occasione ferma la palla e scarica una bordata che incenerisce il portiere. Il mancino che fece strage sui campi della brianza non ha intenzione di dire basta.
Mirko 6:
Scopre di essere convocato quando il mister lo mette in campo.
Givo 6: Fa a sportellate con il terzino avversario. Rimedia un rimescolamento delle ossa e una fastidiosissima S moscia.
Spugna 6.5: La vera sorpresa di questo inizio stagione, il fabbro di Bochum quando decide di non pestare sa anche giocare a calcio.
Ciso 10: Protagonista di una volgare sceneggiata. Nel solco della tradizione napoletana, da Mario Merola a Carmando.  Finge di mangiare pasta in bianco e bresaola, poi si nasconde in macchina con ‘o nennillo  Poli a strafogarsi di gattò e  babà. O’ malamente poi corre al campo ad allenarsi, paga una controfigura, peccato sia cardiopatica e mal pagata. Infatti dopo 3 giri stramazza al suolo smascherando l’ignobile messainscena.

Per vedere il tabellino del match clicca qui http://www.realvillasanta.it/partite/coppa-1a/


About the Author


Corrado Tremolada


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *