Categoria: Pagelle

Pagelle 11a, Leoni Arcore-Real Villasanta 2-3

Nota per il lettore: Le pagelle non tengono conto dell’odierno pranzo natalizio.
Buio 8: fa la cosa più importante della partita parando il rigore del possibile 2 a 2. Un balzo da gatto delle nevi, addomesticatore di ipotesi, donatore di organi altrui.
Micky 7:ora che finalmente ha scoperto qual’era il motivo degli alti e bassi vola sulla fascia, ara il campo e sparge il seme dell’incondizionata fiducia nel coniugare i verbi al tempo futuro con un semplice colpo di spazzola.
Casi 7: marcatura asfissiante degli attaccanti ospiti, più attaccato di Lapo alla bamba, più attento di Lapo nel non lasciarsi scappare i grossi uccelli senza occhi.
Cairo 7.5: freddo freddissimo sul rigore del vantaggio poi disegna una traiettoria magnifica per la punizione che porta al due a zero. Alla fine però il giallo, aveva scommesso con Alfredo che sarebbe riuscito a far dire “porco dito” al Mister. Lascia tirare il rigore a Teo che sbaglia, ma lui vince la scommessa, ora Alfre dovrà sottoporsi ad una terapia di urinoterapia. Il prezioso liquido verrà donato dal padre Battista.
Alfre 6.5: nella sua biografia “Sono in vacanza da una vita”, spiega che è nato con due piedi destri ma il problema è un’altro. Lui è mancino.
Moio 7: come fai a bucare il pallone con i piedi. Semplice indossando le scarpe della principessa Elsa di Frozen. Per il resto solito combattente. Un marò padano.
Shaq 7: benissimo per 70 minuti, poi gli sale il Roberto Carlos che c’è in lui e spara due cagate da cento metri, lente, lentissime, imprecise, da farti salire il crimine e pestare il tuo vicino sugli spalti.
Teo 6: Il rigore sbagliato meriterebbe 5 (si presenta sul dischetto spacciandosi per Cairo…veramente troppo), ma è troppo divertente vederlo scappare da Ciccio che lo rincorre con zoccolo in mano. Prima era stato rassicurato:” Matteo dimmi perché hai tirato tu il rigore, prometto di non arrabbiarmi.”
Colo 6: partita di sacrificio, insieme ad altri esperti sta cercando di decifrare i fogli con gli esercizi atletici preparati da Tony. Sono state trovate tracce di tabasco, caciocavallo e incisioni per lo più indecifrabili: “uomo magli nera manieca longa, dentro tu tira pala e cori, tu no dire niente”.
Ceri 8.5: il ritorno di cavallo goloso, partita da super equino, primo tempo da protagonista assoluto. Oltre al gol tanti recuperi difensivi a copertura del suo amico Mazzarri, nel secondo tempo chiude la partita con il gol del 3 a 1. Il genere equino ha due specie domestiche, quando prevale il cavallo è devastante, altrimenti…
Fava 6.5: vedendo la sua prestazione Cristiano Malgioglio ha subito cinguettato: “Uffa anch’io voglio subire tutti questi falli da dietro”, imprescindibile, utilissimo come raccordo tra centrocampo e attacco, fa salire la squadra, la fa respirare. Indispensabile come gli animali nelle bestemmie.
Ferro 6.5: entra subito dentro la partita, servendo la palla a Ceri per il 3 a 1. Peccato per il campionato mondiale di calcio avvocati/clienti, la sua squadra ha perso in finale contro la F.C. Perry Mason, gol vittoria di Theodore Robert Bundy, brutta prestazione di squadra per i Centonze’s , apparsi addormentati dopo aver bevuto il tè preparato dal terzino Leonardo Cazzaniga.
Mirko 6: tiene palla nei minuti finali, lui crede di aver la condizione atletica di un saltatore di rotonde, ma in realtà c’è di peggio. Animo, aspettiamo un gol prima di natale.
Comu 2: si fa male prima della partita facendo balconing tra le casette in plastica del parco giochi. E stai un pò fermo cazzo, gli ha sussurrato la compagna.

Pagelle 9a, La Nuova CVS-Real Villasanta 0-1

Buio 6.5: Ringrazia Rocco per l’assenza  inviandogli un mazzo di crisantemi, gioca con un tre piedi conficcato nel di dietro.
SimoSarli 6.5: Preciso, concentrato, qualche sfriso in meno e siamo ok
Micky 6: La lacca gli  nega un gol sicuro, urgono correttivi.
Casi 8: Gioca con la baldanza e tranquillità di chi pensa:”Anche se gioco di merda, cazzomene  tanto oggi in panchina c’è solo Alfredo”, e allora quando viene tolto ci resta molto molto male. Raggiunti i compagni negli spogliatoi tace il gol di Moioli e anzi si pensa alla sconfitta quando scoppia a piangere sulle spalle di Giò.
Cairo 6.5: Finalmente all’altezza del suo soprannome, Riccardone coscia lunga. Buonissima partita a petto in fuori.
Moio  6.5: Decide la partita con una inzuccata, che lascia molto dubbi, la presa di spalla ? o di guancia ? chi ha toccato la palla per ultimo?  forse l’arbitro? Elvis è morto veramente? Ma soprattutto gli immigrati prendono o no stì cazzo di 35€
Ferro 6: Indegnamente sabotato, riceve la convocazione con una caccia al tesoro che dura tre giorni. La fiducia ne risente, voterà SI al referendum.
Giò 9: Protagonista di un clamoroso mannequin challenge, durato circa cinquanta minuti
Teo 5.5: Viene schierato praticamente terzino sinistro, ma c’è un motivo, aveva ruttato il merluzzo alla veneta in faccia al Mister.
Fava 6: Ancora una volta fondamentale nel gioco di sponda, ma li davanti soffre di solitudine, come le vocali in un cognome polacco
Comu 5.5: Daje Simo, rimetti la vibrazione.

Mirko 6: Rischia di segnare dopo pochi minuti dall’ingresso in campo, buon esordio, ora sotto con il lavoro.
Oggio 6: La trasformazione in Crapôn da Lisôn è quasi definitiva, con l’aiuto del maestro Kung Fu Mario  sta per diventare un super saiyan
Colo sv:
Pinto sv:
Alfre 2: Dopo aver terminato il suo ultimo film:”Compleanno alle Maldive”, non è più lo stesso. Gli servirebbe una vacanza.