Tutto facile. Anzi no.

by Redazione

CONCOREZZO – Reduci dalla sconfitta di sabato scorso con l’OMCC, il Real Villasanta trova sulla sua strada un’altra formazione di Concorezzo, l’Excelsior. Squadre appaiate in classifica con 7 punti ciascuna ma per i biancoverdi la vittoria dovrà essere l’unico obiettivo quest’oggi.

Su un terreno di gioco reso molto pesante dall’incessante pioggia, Mister Ciccio schiera una formazione iper offensiva, Papalia confermato tra i pali, difesa con Caironi e Casiraghi, terzini Luca Sarli con Cerizza a sinistra. Mediana di martelli con la coppia Centonze-Moioli, poi spazio alla fantasia con Bestetti largo a destra e Di Somma dalla parte opposta, a completare uno spregiudicato 4-2-4 ci saranno Fava e Marco Colombo. In panchina si rivede Comuzzo.

Il Real Villasanta parte a mille, Bestetti imbeccato in aria colpisce di testa, il portiere para, subito dopo gran girata di Colombo che colpisce la traversa, non c’è un attimo di respiro, ancora Colombo questa volta di testa va vicino al gol. E’ il turno di Di Somma che spreca da buona posizione, sugli sviluppi dell’azione Centonze si rende pericoloso ma il suo tiro esce di poco.

Dopo la sfuriata iniziale l’Excelsior riesce a riorganizzarsi e si rende pericoloso in contropiede, guidato dall’esperta regia dell’ex biancoverde Mattarel.

Al minuto 34 arriva, nella maniera più incredibile, il vantaggio del Real, Giovanni Bestetti direttamente da calcio d’angolo inventa un’incredibile traiettoria che beffa l’incolpevole portiere avversario. L’arbitro, ancora sotto shock per quanto visto, fischia la fine del primo tempo con 5 minuti di anticipo. La panchina biancoverde fa notare l’errore e si riparte.

Minuto 39, altro calcio d’angolo, Di Somma mette in mezzo, sulla palla si avventa Colombo che con una splendida girata mette a segno il suo primo gol con il Real.

Finisce così con un meritato 2 a 0 il primo tempo.

Seconda parte di gara a ritmi molto più lenti, il campo non agevola belle giocate e affiora un pò di stanchezza, l’Excelsior prende fiducia ma Papalia con una grande parata dice no. Capitan Caironi è costretto ad uscire, al suo posto Comuzzo con Moioli che arretra in difesa. La fascia viene indossata da Bestetti.

Ancora Papalia mantiene la porta inviolata con uno splendido intervento, il Real rischia di far riaprire una partita già chiusa. Anche Centonze alza bandiera bianca, gli subentra Givonetti, altro cambio di ruolo con Sarli che si mette in mezzo e il neo entrato che va a fare il terzino destro.

Al ventesimo Real vicino al terzo gol, tiro di Bestetti ribattuto, arriva Fava, ribattuta anche la sua conclusione, Di Somma lesto ribadisce in rete ma l’arbitro annulla per sospetto fuorigioco. Subito dopo altra rete di Di Somma annullata per un fantasioso fuorigioco.

Uno stremato Bestetti lascia il posto ad Ambrosini.

Alla mezz’ora si riapre la partita, intervento scomposto di Givonetti, la palla gli carambola sulla mano, rigore. Dagli undici metri l’Excelsior accorcia le distanze.

Ultimi minuti di sofferenza dopo aver condotto per lunghi tratti la partita, Mister Ciccio inserisce Oggioni per Colombo, gli avversari nonostante qualche pallone buttato in aria di rigore non si rendono più pericolosi.

Triplice fischio e tre punti molto importanti per il Real Villasanta, risultato che poteva essere ben più rotondo ma onore alla squadra di casa che non ha mai mollato.

Chiudiamo con un elogio al vecchio Giovanni, da oltre dieci anni timbra il cartellino dei marcatori,  sempre tra i primi ad arrivare agli allenamenti e sempre tra gli ultimi a finire la pizza. Sempre corretto e silenzioso quando si siede in panchina, sempre pronto a mettere la squadra davanti agli interessi personali. Un esempio da seguire per molti.

Dopo quest’oggi speriamo che tutti abbiamo capito che, anche in questa categoria, per vincere c’è da soffrire e bisogna finire le partite con i muscoli che bruciano per la fatica.

 

 


About the Author


Redazione


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *