Buona la prima! Ottimo esordio per i ragazzi di Mister Levati che regolano il Concorezzo F.C. per 5-1.

Venerdì 6 Ottobre, ore 21:00 vi aspettiamo a San Fiorano (campo in erba) per la seconda giornata di campionato Real Villasanta – A.S.D. Excelsior 1995

Prossimi appuntamenti
Ti aspettiamo!

Grande novità per tutti voi, tifosi del Real! Da oggi potrete iscrivervi alla nostra newsletter , per restare aggiornati in tempo reale sulle ultime novità!

Son Biancoverde al 100%

Sono 30 le candeline spente dal Real Villasanta, ma molte di più le soddisfazioni che la società biancoverde ha raggiunto da quando il vulcanico Sersi Marco Palazzi ha deciso di creare un nuovo polo calcistico nella nostra amata cittadina. Fin da subito l’obiettivo del sodalizio da lui presieduto è stato chiaro: coinvolgere quei ragazzi del paese che, per una ragione o per l’altra, non avevano la possibilità o l’intenzione di proseguire l’attività sportiva a livello “professionale”, ma che nello stesso tempo non pensavano minimamente di appendere le scarpette al famigerato chiodo.

Ed è così che, nella stagione 1993-94, il campionato “Arci-Uisp” della sezione di Vimercate, ha visto al via anche la nostra squadra.

Nonostante gli inizi non facili, per una serie di problemi logistici e organizzativi, nessuno ha mai voluto fare un passo indietro, a partire dal presidente, passando per il suo braccio destro, Diego Gavioli, per arrivare agli atleti, disposti ad allenarsi con passione anche quando, magari, dopo un temporale bisognava lavarsi in venti in poche docce non propriamente calde.

Anche se vincere fa logicamente molto piacere, il risultato sul campo non è mai stato l’aspetto più importante per il Real che, nel corso degli anni, è arrivato fino a coinvolgere centocinquanta atleti e tantissimi simpatizzanti pronti a seguirli nelle loro esibizioni sui rettangoli verdi (ma anche spelacchiati, per la verità…) della Brianza, per poi commentarle in maniera più o meno obiettiva e provocatoria nel corso della settimana: in pratica, da noi, le partite non finiscono mai.

Ciò che ci preme maggiormente è comunque mantenere ben saldo il legame di amicizia che da sempre rappresenta il nostro valore aggiunto organizzando, per esempio, anche iniziative come pranzi sociali e gite aperte pure agli amici, oltre alle mogli e alle fidanzate, che così non si sentono chiamate in causa solo quando devono lavare le divise infangate dei loro “campioni”.

La molla che ci spinge a proseguire su questa strada è il fatto che in continuazione i ragazzi villasantesi bussino alla nostra porta, sempre aperta per chi vive lo sport con lo spirito biancoverde: non solo agonismo e ricerca dei tre punti, ma soprattutto gusto di stare insieme, con gioia, amicizia e passione.

Classifica

Stagione 2023-2024

Campionato 2023-2024

PosClubPWDLFAGDPts
111005143
211005233
211005233
411004133
511003033
610102201
610102201
8100125-30
8100125-30
10100114-30
11100103-30
12100115-40

Calendario

Stagione 2023-2024

News

Giugno 13, 2018

L’anno d’oro del grande Real

Si è vero sarebbe potuta finire in trionfo, alzare la coppa sotto il sole di Cesenatico sarebbe stata ...
Read More

Amore incondizionato.

Le lune del Mister, le corsette appena accennate con i compagni, il caldo soffocante o il freddo penetrante. L’odore dello spogliatoio e della borsa di Cepu, siamo malati se ci mancherà tutto questo?
Per molti si, come faccio a farvelo capire, voi che ci guardate con occhi stralunati, voi che “alla tua età giochi ancora a calcio”, voi che “o ma sei nella UISP mica in serie A”.

Meglio non provarci, l’amore è amore, irrazionale, inspiegabile. Non siate gelose donne del Real, il calcio è come voi, ti fa arrabbiare, ti fa venire voglia di rompere tutto, ma poi basta un attimo, un gesto, e l’amore torna come prima, più forte di prima.

Il bello della nostra malattia è che giocare in promozione o nella UISP è la stessa cosa, perché l’emozione che si prova è la stessa.

Vi chiediamo solo comprensione.
Ci accompagna fin da bambini, è stato tra i primi amori, il più fedele e duraturo. La massima libertà, il palcoscenico dove far vedere i nostri colpi migliori (pochi i miei a dire il vero), testa, petto, al volo, di esterno, tunnel e pedivellate.

Non siamo immaturi, siamo follemente innamorati, non si spiegherebbero altrimenti tutti i sacrifici che facciamo. Siamo felici quando mettiamo gli scarpini e liberiamo la testa da ogni pensiero. Indossiamo la maglietta più conciata e corriamo dietro a un pallone che non si lascia domare.